USA Elections!

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
Giulio.1985
00Thursday, October 11, 2012 9:41 AM
Who is the Next???? 44th still in charge or the 45th President of USA
Beh, prima o poi qualcuno lo avrebbe fatto questo TOPIC.

Chi pensate che vincerà le elezioni americane nelle prossime settimane?

Chi vi augurate che Vinca e perchè????

Purtroppo o Perfortuna, dipende dalla vostra visione le elezioni americane 2012 e di come il risultato possa interessare la politica mondiale è l'equilibrio alla corsa di nazione leader tra USA e Cina.

Giulio.1985
00Wednesday, October 17, 2012 12:09 PM
Primo e secondo Dibattito avvenuti.... :)

si avvicina il nome o del 45th presidente americano o continua un radicale cambio per gli USA....per i prossimi 4 anni, che influenzeranno molto il mondo.
GlaucopideSophia1
00Wednesday, October 17, 2012 6:52 PM
scusa non avevo visto la discussione.

Io ni auguro solo che obama non vinca, alla sua prima elezione il suo programme era chiaramente demagogico e inreallizzabile, per altro la marcia in più gliela data il fatto di non essere bianco (segno di superficialità da parte degli americani, dovrebbero considerare il programma non le origi o l'apparenza).
Durante il suo mandato ha poi fatto disastri, ha gestito malissimo la primavera araba e gli usa continuano a perdere influenza sul mondo.
Certo l'altro non è che sia un genio, anzi ha fatto certe uscite che se le poteva evitare propio , però rispetto ad obama è il meno peggio.
Giulio.1985
00Wednesday, October 24, 2012 3:43 PM
di niente Glauco! :)

premettendo che devo ancora vedermi il secondo e il terzo dibattito (mancanza di tempo!)

secondo me con Romney si rischia di tornare ad una politica simile a quella di Bush...e con il crescere di paesi emergenti intenzionati a diventare i leader mondiali del futuro, gli USA rischiano di essere pinzati in mezzo al sentimento populistico dell'aniticolonialismo che serpeggia insieme al sentimento iper-nazionalistico di India e Cina....che se tutto va come sempre inizieranno a farsi una mini guerra fredda tra di loro...per la nazione guida dell'Asia e chi comanda o influenza l'Asia, influenza il mondo.
secondo me Obama nelle primavere arabe ha voluto lasciare fare ai locali....in quanto non voleva rischiare un altro Iraq e un altro Afghanistan....visto che mantenere un soldato americano in asseto di guerra in questi paesi costa troppo e i contribuenti non sono inclini a farsi tassare di più hanno messo da parte il ruolo di polizziotto del mondo che si erano presi dp la fine dell'Impero Britannico.
Forse In Siria avrebbero cercato di favorire la fine del conflitto come fecero in Libia...con tempi lunghissimi....

Romney versimilmente favorirà molto le LOBBY e il business questo potrebbe dare un effetto positivo all'economia americana e ai suoi parrthners commerciali in primis, ma se poi seguisse la politica (illegale per il WTO) applicando sanzioni sulla Cina, come ha dichiarato...si tornerebbe a scenari da pre-Grande guerra di protezionismo e chiusura commerciale che sarebbero da evitare dp il 2008\2009 perchè la politica autarchica schiaccerebbe molto i paesi evoluti.
secondo me il perdere influenza è qualcosa si fisiologico nella storia del mondo e per USA sta arrivando il tempo di un ridimensionamento di potere....forse Obama ha cercato di renderlo graduale....senzao gli usa sn un po' preoccupato per l'EU che non riesce a decidere sulla Tobin Tax e sull'ESM in 6 mesi di incontri e trattative e sulla Grecia\Spagna!

Obama ha un padre africano e una madre americana, però è stato allevato da i nonni materni e ha studiato ad Harvard (se non sbaglio) è un po' lontano dall'afroamericano medio dei quartieri popolari americani....anche se molti americani lo votano in quanto forza simbolica e non per capacità personali (sembra così).
La crisi purtroppo è globale, non so quanto la situazione sotto un amministrazione repubblicana potesse essere gestita meglio o peggio.

lui ha cambiato molto la nazione....spero nel modo appropriato.

Io sono più per lui...nonostante gli sbagli ha cercato di risolvere molte controversie internazionali senza imporre il diritto prevalente americano e senza chiudersi nei confronti di interlocutori futuri....
Tutto poi starà agli americani decidere da chi vogliono farsi guidare, poichè la volontà repubblicana di Deregulation ha in qualche modo creato immense possibilità di business e ci sn state hanno togliato il controllo e fatto crescere la bolla immobiliare....in ultima analisi hanno creato i presupposti per la crisi, senza ovviamente volerlo. secondo me un 2 amministrazioni democratiche potrebbero riequilibrare un po' l'economia USA, guarendola e nei prossimi anni di amm. Republican si potra di nuovo cercare la deregualation....per ri-enfatizzare il business e ri-innescare il motore dell'economia americana.


Giulio.1985
00Wednesday, November 7, 2012 7:15 AM
Obama Won!
Xostantinou
00Wednesday, November 7, 2012 9:52 AM
Secondo me la vittoria di Obama è positiva, Romney rappresenta quell'america imperiale da guerra fredda che oggi non solo è completamente anacronistica e fuori posto, ma è insostenibile per l'america stessa, sia economicamente che politicamente.

E poi, segnatevi queste parole perché saranno una rarità a sentirle uscire dalla mia bocca :-D, mi fa piacere questa "socialistizzazione" che sta promuovendo Obama, non tanto per una ipotetica "comunistizzazione" degli USA come paventato da certi sostenitori di Romney, quanto perché molte di queste riforme di Obama, come quella sanitaria, non sono altro che la via verso uno Stato "normale" come quelli europei, l'ipercapitalismo estremo alla Romney dove se non hai soldi devi morire è una cosa assurda per un paese che si proclama leader del mondo libero nel 2012.
Giulio.1985
00Wednesday, November 7, 2012 10:59 AM
Re:
Xostantinou, 07/11/2012 09:52:

Secondo me la vittoria di Obama è positiva, Romney rappresenta quell'america imperiale da guerra fredda che oggi non solo è completamente anacronistica e fuori posto, ma è insostenibile per l'america stessa, sia economicamente che politicamente.

E poi, segnatevi queste parole perché saranno una rarità a sentirle uscire dalla mia bocca :-D, mi fa piacere questa "socialistizzazione" che sta promuovendo Obama, non tanto per una ipotetica "comunistizzazione" degli USA come paventato da certi sostenitori di Romney, quanto perché molte di queste riforme di Obama, come quella sanitaria, non sono altro che la via verso uno Stato "normale" come quelli europei, l'ipercapitalismo estremo alla Romney dove se non hai soldi devi morire è una cosa assurda per un paese che si proclama leader del mondo libero nel 2012.



La penso esattamente come te...però vorrei spezzare una lancia a favore dello sconfitto...Io avrei votato Obama, Romney ha cercato fin dall'Inizio della Campagna elettorale a proporre sempre qualcosa di populista e di contrario alle manovre di Obama, cercando di far leva sul patriottismo americano, sulle radici culturali e sull'avversione per le politiche sociali europee (le politiche comuniste Non esistono da 30 anni qua in Europa).
Il problema del caro Mitt è che per una parte del Dibattito ha proclamato una cosa per poi dal secondo in poi dichiarare l'opposto, questo secondo me è stato percepito negativamente dagli indecisi che lo hanno eticchettato come voltafaccia e a caccia di facili consensi.

In un articolo dell'Economist appariva chiaro che Obama con le sue scelte è su una strada difficilissima ma fattibile, mentre Romney perseguiva una strada impossibile: togliere le tasse e aumentare la spesa per la difesa, investire nel petrolio e poi dichiarare di volere la green energy come principale....questo oltre a confusione a suscitato nervosismo per la parte di coloro che avevano interessi in determinati settori che hanno visto i loro interessi promessi all'inizio della campagna elettorale, ma non mantenuti alla fine.

Al momento nel mio ufficio stilo ogni settimana una sorta di Review sul mondo, con fatti politi, macroeconomici, finanziari e relativi all'economia. ho sentito TUTTI i 4 testa-testa tra democratici e rupplicani ed appariva chiaro che i Romney dichiarava delle cose per prendere consensi, ma sapeva benissimo che erano misure inattuabili economicamente parlando e che avrebbero portato gli USA in posizioni critiche.

La politica Estera: Obama, poteva vantare l'esecuzione del capo di Al-Queida. una maggior politica di distensione con il resto del mondo e un migliore dialogo con i paesi in via di sviluppo che (amareggiati del colonialismo e dello sfruttamento) vedono la politica estera americana come un ricordo o la causa del colonialismo perpetrato da tutti i paesi occidentali negli ultimi 200 anni...

Obama ha caratteristiche più accattivanti rispetto a Romney, che proponeva un mondo ormai passato...con la deregulation propmossa dai repubblicani durante Bush si è arrivati alla bolla finanziaria e questo ha fatto scaturire una crisi....poi in camapgna elettorale Romney ci ha additato (spagna e italia) come risultato se gli USA avessero seguito Obama, mentre sa benissimo che i nostri attuali problemi derivano dalla crisi sui mutui americani, allagatasi in mercati finanziarlmente meno sviluppati come il sud dell'europa. (questa affermanzione è quella che ha me meno è piaciuta)
cmq auguro al caro Mitt buona fortuna nella conduzione degli affari, poichè è uno in gamba, che sa quello che fa in quell'ambito.

secondo me un economia va "deregolamentata" per un certo periodo e prima di incorrere in crisi va re-inforce le regole per cosolidare la ricchezza generata durante il periodo di forte crescita dovuto alla deregulation.
andry18
00Wednesday, November 7, 2012 5:36 PM
Re:
Xostantinou, 07/11/2012 09:52:

Secondo me la vittoria di Obama è positiva, Romney rappresenta quell'america imperiale da guerra fredda che oggi non solo è completamente anacronistica e fuori posto, ma è insostenibile per l'america stessa, sia economicamente che politicamente.

E poi, segnatevi queste parole perché saranno una rarità a sentirle uscire dalla mia bocca :-D, mi fa piacere questa "socialistizzazione" che sta promuovendo Obama, non tanto per una ipotetica "comunistizzazione" degli USA come paventato da certi sostenitori di Romney, quanto perché molte di queste riforme di Obama, come quella sanitaria, non sono altro che la via verso uno Stato "normale" come quelli europei, l'ipercapitalismo estremo alla Romney dove se non hai soldi devi morire è una cosa assurda per un paese che si proclama leader del mondo libero nel 2012.




concordo al 100%, mi fa molto strano che sia tu a dirle queste cose xD
Xostantinou
00Wednesday, November 7, 2012 5:48 PM
forse perché sono politicamente schierato al di sopra della moderna ripartizione in destra/sinistra? :-D
andry18
00Wednesday, November 7, 2012 11:08 PM
kost: lo sono anch'io, ma te che ne hai fatto del vero kost?? :P xD

a proposito di elezioni...no cioé, genio! xD
www.twcenter.net/forums/downloads.php?do=file&id=3877
GlaucopideSophia1
00Wednesday, November 7, 2012 11:45 PM
Geniale ! il sorriso di obama è però un po inquetante....


Comunque tornando a noi, per me la rielezione del "abbronzato" è un disastro, capisco ciò che dice kost, ha sicuramenre ragione, però obama non è in grado di fare ciò, il suo precedente mandato docet e anche il suo progamma, obama ha dei buoni principi, ma dal punto di vista realizzativo è pessimo, qualsiasi riforma farà sarà un abominio che creerà problemi invece di risolveri, e poi sappiamo tutti che i presidenti americani sono i fantocci delle grandi lobby....
Infine c'è da cosiderare il fatto che obama non ha la maggioranza al parlamento, ufficialmente i repubblicani si sono complimentati per la vittoria e hanno detto di essere disponibili per collaborale, ma in questi 4 anni abbiamo visto che come tutti i politici al disponibilità del opposizione americana è solo una facciata (loro amano l'ipocrisia)....
Giulio.1985
00Thursday, November 8, 2012 12:54 AM
Re:
GlaucopideSophia1, 07/11/2012 23:45:

Geniale ! il sorriso di obama è però un po inquetante....


Comunque tornando a noi, per me la rielezione del "abbronzato" è un disastro, capisco ciò che dice kost, ha sicuramenre ragione, però obama non è in grado di fare ciò, il suo precedente mandato docet e anche il suo progamma, obama ha dei buoni principi, ma dal punto di vista realizzativo è pessimo, qualsiasi riforma farà sarà un abominio che creerà problemi invece di risolveri, e poi sappiamo tutti che i presidenti americani sono i fantocci delle grandi lobby....
Infine c'è da cosiderare il fatto che obama non ha la maggioranza al parlamento, ufficialmente i repubblicani si sono complimentati per la vittoria e hanno detto di essere disponibili per collaborale, ma in questi 4 anni abbiamo visto che come tutti i politici al disponibilità del opposizione americana è solo una facciata (loro amano l'ipocrisia)....



carry a stick while your politely smile to your dear friends...si è vero, sono impocriti. io apprezzo la sua politica estera, molto meglio della politica estera Total War fatta da Bush!!! :D :D
cmq dovremmo scaricarcela e giocarci!! :D :D no va, non siamo dentro gli USA^^
Io andando a Bologna 2 settimane fa in treno, ho conosciuto degli americani (sui 70 anni in su) e loro hanno detto lo stesso, che il una parte del congresso e filo repubblicana e il senato democratico, quindi lo stesso problema c'è lo avrebbe avuto Romney....
ma hanno anche detto, non so secondo quale forecast, che entro il 2016, chiunque sia alla casa bianca, si tornerà in crescita....(io ho pensato, se nè siete convinti voi....) poi ci ho parlato anche un po' di politica estera americana e ho avuto qualche scambio di idee...
andry18
00Thursday, November 8, 2012 4:02 PM
@glauco: è vero, obama è abbastanza inquietante xD

per quanto riguarda il vero obama...considero positivamente la sua politica estera, e anche le riforme quali quella sanitaria, tanto osteggiata dai riccastri, è per me un segno di una maggiore umanità, in netta contrapposizione col becero capitalismo atto al guadagno, segno distintivo dell'america come la conosciamo, il luogo dove devi stare in piena salute altrimenti sei fottuto (manco nella giungla). al riguardo vi consiglio di vedervi sicko
inoltre romney è apparso sin da subito come quello che deve proteggere i riccastri dalle tasse (come ogni "destroide" che si rispetti...io mi fermo alla destra e sinistra storica, sarà che sono rimasto indietro), tanto che ha avuto gli appoggi dalle lobby, banche in primis
Xostantinou
00Thursday, November 8, 2012 4:36 PM
penso sia dovuto proprio a quello il "boom" alle urne di elettori "non-bianchi", i quali manco a dirlo costituiscono gran parte del ceto medio e basso degli USA...il terrore di un presidente che improntasse il proprio mandato su politiche doppiamente ostili a loro, sia in quanto "non-bianchi", sia in quanto "poveri".
andry18
00Thursday, November 8, 2012 4:46 PM
per non parlare dei spagnoleggianti!
diciamo che i ricchi nn ne sono molto felici, clint eastwood sarà in vena di film drammaticissimi almeno per i prossimi 4 anni, ma meglio così, le commedie non gli si addicono xD
Xostantinou
00Thursday, November 8, 2012 4:56 PM
ovvio, intendevo tutti...afroamericani, ispanici, asiatici...
dak28
00Thursday, November 8, 2012 5:31 PM
Re:
Xostantinou, 07/11/2012 17:48:

forse perché sono politicamente schierato al di sopra della moderna ripartizione in destra/sinistra? :-D




be non è proprio così secondo me kost, una buona parte delle idee che hai detto sono propriamente di sinistra, quindi che le dica tu che ti dichiari di destra significa che: Ho hai capito che senza idee di sinistra il mondo non va avanti :)

Oppure sei un ambidestro
andry18
00Thursday, November 8, 2012 5:34 PM
Re:
Xostantinou, 08/11/2012 16:56:

ovvio, intendevo tutti...afroamericani, ispanici, asiatici...




ah sorry, non avevo capito ;)


PS: voto per l'ambidestro!!! xDDD
dak28
00Thursday, November 8, 2012 5:56 PM
E comunque il mondo è davvero strano:

America c'è la crisi il debito pubblico è molto alto, Obama fa o almeno vuole fare una riforma sanitaria che vuole aumentare l'efficienza degli ospedali pubblici.

Europa forte crisi economica, gli stati fanno una riforma sanitaria che prevede numerosi tagli alla sanità pubblica.


Che cosa sta succedendo? o.O
GlaucopideSophia1
00Thursday, November 8, 2012 6:01 PM
Guarda dak, molti credono che determinate idee politiche siano tipiche della sinistra, ma non è così , non bisogna cadere nell assioma destra = conservatori, in italia spesso si confonde il centro con la destra , ma sono cose differenti (se pensi a uno come dipetro o grillo, che anche se vengono ritenuti di sinistra spesso esprimono idee molto di destra, mentre nel pdl spesso si esprimono concetti democristiani).

Tornando ad obama, la popolazione bianca in america rappresenta più del 70 % (chiaramente non conto gli ispanici), per cui le minoranze teoricamente anche se volessero non avrebbero voce in capitolo, obama ha vinto soprattutto grazie al voto di giovani e donne .
Per altro i programmi di obama e romney erano molto simili, è vero che quest'ultimo se ne è venuto fuori con certe dichiarazioni decisamente estremiste però ciò che conta sono i programmi (le dichiarazioni demagogiche per guadagnare consensi non contano).

La riforma sanitaria non è stata osteggiata dai riccastri (anzi loro ci avrebbero potuto pure guadagnare), è stata osteggiata primo perchè era "il nemico" a proporla, secondo perchè va un po contro al modo di pensare americano , ma soprattutto perchè il testo di obama avrebbe svenato le casse americane, che galleggiano in cattive acque già da parecchio tempo...
andry18
00Thursday, November 8, 2012 6:16 PM
Re:
GlaucopideSophia1, 08/11/2012 18:01:

Guarda dak, molti credono che determinate idee politiche siano tipiche della sinistra, ma non è così , non bisogna cadere nell assioma destra = conservatori, in italia spesso si confonde il centro con la destra , ma sono cose differenti (se pensi a uno come dipetro o grillo, che anche se vengono ritenuti di sinistra spesso esprimono idee molto di destra, mentre nel pdl spesso si esprimono concetti democristiani).


La riforma sanitaria non è stata osteggiata dai riccastri (anzi loro ci avrebbero potuto pure guadagnare), è stata osteggiata primo perchè era "il nemico" a proporla, secondo perchè va un po contro al modo di pensare americano , ma soprattutto perchè il testo di obama avrebbe svenato le casse americane, che galleggiano in cattive acque già da parecchio tempo...




1) (italia) sinceramente non concordo, probabilmente non ho capito cosa intendi con esattezza. in italia in centro si traduce letteralmente in: www.youtube.com/watch?v=bbV0OxurBtA
la politica italiana di oggi è un puro bordello (nel vero senso della parola), non la prendo neanche in considerazione se bisogna parlare di ideali o quant'altro

2) (usa) vero è che questo tipo di riforma è assai strana, specialmente per il fatto che viene fatta in tempo di crisi. cmq per la storia dei riccastri non concordo assolutamente, sono stato negli usa al momento dell'elezione di obama per 15gg, e il loro pensiero è molto + soggettivista, specialmente nei riguardi del portafoglio
Xostantinou
00Thursday, November 8, 2012 7:23 PM
Basti pensare che dalla comune radice socialista ("sinistra") sono nati tanto i regimi comunisti quanto quelli nazifascisti.

In italia il centro era rappresentato dalla DC, anche se era spostata un po' verso destra visto che era la forza di contrapposizione al PCI...oggi teoricamente dovrebbe essere l'UDC l'erede della DC, ma sia il PDL che il PD contengono diverse correnti derivanti sia dalla DC che addirittura dal PSI.

Negli USA il discorso è invece nettamente diverso, infatti Democratici e Repubblicani non hanno nulla a che spartire con i nostri concetti di destra e sinistra, ma sono nati dal sistema britannico di Whigs e Tories, i primi, nazionalisti monarchici anglicani, rappresentavano proprietari terrieri nobili o borghesi, mentre i secondi rappresentavano i protestanti dissidenti, la borghesia mercantile, gli industriali ed i riformisti.




Io sono politicamente molto simile ai "Carlisti" :-D
GlaucopideSophia1
00Thursday, November 8, 2012 9:34 PM
Re: Re:
andry18, 08/11/2012 18:16:




1) (italia) sinceramente non concordo, probabilmente non ho capito cosa intendi con esattezza. in italia in centro si traduce letteralmente in: www.youtube.com/watch?v=bbV0OxurBtA
la politica italiana di oggi è un puro bordello (nel vero senso della parola), non la prendo neanche in considerazione se bisogna parlare di ideali o quant'altro

2) (usa) vero è che questo tipo di riforma è assai strana, specialmente per il fatto che viene fatta in tempo di crisi. cmq per la storia dei riccastri non concordo assolutamente, sono stato negli usa al momento dell'elezione di obama per 15gg, e il loro pensiero è molto + soggettivista, specialmente nei riguardi del portafoglio





Il problema è che in italia si tende a raggruppare delle idee definendole di destra o di sinistra, ma in realtà questi concetti non dovrebbero essere ragruppati in questo modo perchè spesso non compatibili o perfino opposti fra loro.
Agli italiani insomma gli piace semplificare al massimo, ma questa semplificazione è errata, per cui c'è un mucchio di confusione.
Qui stiamo parlando di come la gente percepisce dei concetti politici, chiaramente non dei nostri politici, sappiamo tutti di vivere in una Oclocrazia.

Avere un pensiero soggetivista non vuol dire essere dei riccastri....


andry18
00Friday, November 9, 2012 9:36 AM
kost: già, in effetti non esistono movimenti puramente di destra o di sinistra, anche il fascismo conteneva idee sulla funzione dello stato che sono puramente di sinistra, mentre altre cose erano ovviamente di destra. stesso dicasi del "comunismo" per come è stato sviluppeto in russia, cina ecc
oddio, i carlisti? vada per il re, ma la chiesa mi sta troppo sulle oo per poter contare del mio appoggio xD

@glauco:secondo me non è sbagliato il "raggruppamento" di idee, destra e sinistra sono concetti astratti, è ovvio che se uno fa un partito di destra, questo avrà alcune ideologie di sinistra e contrario.
non hai capito cosa intendevo probabilmente...gran parte di coloro che osteggiano una riforma sanitaria non lo fa tanto per il debito pubblico o per chissà quale altro motivo (è una motivazione in più, ma per loro non è quella principale). il tutto va a riassumersi nella frase "ma perché devo pagare pure per quelli che non pagano l'assicurazione? che si trovino un buon lavoro ed evitino di fare le sanguisughe" (almeno questo era il pensiero comune 4 anni fa, ora non so). ovvio che non tutti quelli che sono benestanti sono contrari alla riforma, e non tutti quelli contrari alla riforma lo fanno unicamente per soldi
Giulio.1985
00Friday, November 9, 2012 9:50 AM
sn d'accordo con Kost e Glauco...

gli USA sono un paese che vuole la libertà nella vita, negli affari e nelle idee dei propri cittadini.
il luogo da affari sino all'ultimo cent e che ci sn pochi ricchi e moltissimi poveri che muoiono di fame e capitalisti che vivono sulle spalle della collettività è il disegno che il comunismo dà al capitalismo (molto surreale al giorno d'oggi) totalmente azzeccato all'Inghileterra della prima rivoluzione industriale.

gli USA vanno considerati un paese che lascia liberi i cittadini di costruirsi un futuro con le proprie forze, non accetta lo status quo e vuole mantenere la competitività e la mobilità sociale. una sorta di self-made-man.
durante le crisi però il modello si trova in forte difficoltà!
Xostantinou
00Friday, November 9, 2012 10:25 AM
@andry: non sono cattolico quindi il problema della "Santa Romana Chiesa" per me nemmeno si pone, intendo però come fondamentale il pilastro cristiano non dico nel governo di un popolo, che dovrebbe essere laico, ma di certo nello spirito morale del popolo stesso finché si parla di uno Stato di storia, cultura e tradizioni cristiane...ovviamente eccessi di fanatismo integralista esclusi, penso la stessa cosa anche per l'Islam e gli stati islamici, così come per tutte le confessioni religiose e gli Stati che hanno nella propria Fede storica una base culturale e storica.
La cosa che più mi piace del carlismo è che, pur essendo patriottico, non è nazionalista. Il tradizionalismo considera la Patria come l'insieme delle Comunità (municipali e regionali) unite in un tutto, ed il potere regio, quindi dello stato, è limitato dal riconoscimento degli autogoverni locali e regionali (e di altri tipi di comunità nel corpo politico), derivante dal concetto di sussidiarietà del pensiero sociale cattolico. Per questo nel motto carlista si parla dei "Fueros", ovvero i "regi privilegi" di autogoverno concessi dal sovrano alle singole comunità locali...una specie di patto confederale.
Il Carlismo è praticamente l'unico "concetto politico" che riunisce in se concetti tanto diversi politicamente tra loro come la monarchia, il tradizionalismo, ed il rispetto delle identità locali.
Se ci fosse un concetto, riassumibile in un singolo termine, ancor più vicino alla mia personale linea politica userei quello...ma visto che non c'è, il Carlismo è quello che ci assomiglia di più [SM=g6794]



Tornando IT, la principale differenza, in merito alla riforma sanitaria, tra Obama e Romney è appunto che quest'ultimo ed il suo partito intendono portare avanti la linea del "se tutti hanno un lavoro, possono pagare l'assicurazione sanitaria, per cui dobbiamo fare in modo che tutti abbiano un lavoro", mentre la linea di Obama e del suo partito è viceversa "non è più possibile garantire un lavoro a tutti (soprattutto in questa crisi), ma è doveroso garantire una copertura sanitaria di base a tutti, che abbiano una assicurazione o meno".
Ovvio che i pro ed i contro si trovano facilmente in entrambe e linee di condotta.
andry18
00Friday, November 9, 2012 11:43 AM
@kost: ah ok, da quel punto di vista ci potrei pure stare
per il resto concordo

@giulio: non concordo pienamente ma non ho fatto il marcuse della situazione e non voglio farlo neanche adesso, stavo facendo un altro tipo di ragionamento
Giulio.1985
00Friday, November 9, 2012 12:11 PM
ah ma io rispondevo a dak, spiegando il modello che gli usa imitano o vorrebbero, non le tue considerazioni che sono attuali. cmq dp dò una risp più soddisfacente :) promesso!
andry18
00Friday, November 9, 2012 12:19 PM
oook! xD
sorry, non avevo capito ;)
Xostantinou
00Friday, November 9, 2012 5:05 PM
fate i bravi :D
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:47 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com